PromuoversiSocial

Due dei migliori libri sul Digital Marketing (2023)

Il Digital Marketing è un settore in continua evoluzione. Uno dei motivi principali è che le aziende possono utilizzare il digital marketing per raggiungere il pubblico giusto al momento giusto e di convertire i visitatori in clienti. Se vuoi affacciarti a questo mondo per curiosità oppure perché possiedi un’attività, ci sono molti libri che ti possono aiutare a capire le ultime tendenze e strategie. Ecco perché oggi parliamo di due testi molto validi se vuoi intraprendere un percorso di formazione nel Digital Marketing.

I testi di cui vi parliamo oggi, coprono una vasta gamma di argomenti, tra cui il marketing sui social media, l’e-mail marketing, il SEO, il PPC e molto altro ancora.

Libri sul digital marketing: digital marketing integrato strumenti, strategie e tecniche per aumentare le vendite

Pubblicato nel 2018 da Francesco De Nobili, “Digital Marketing Integrato” si presenta come un manuale di riferimento nel campo del marketing digitale. L’autore, esperto nel settore, offre una panoramica dettagliata di azioni e comportamenti chiave nel mondo del marketing digitale, delineando strategie efficaci per massimizzare gli investimenti aziendali. Il libro si concentra sull’integrazione di attività di marketing online e offline.

migliori libri sul Digital Marketing (2023)
migliori libri sul Digital Marketing (2023) – lavoraredacasa.org

Una delle forze principali di questo libro è la chiarezza con cui vengono spiegate le tecniche per integrare una vasta gamma di attività di marketing. Dal SEO al social media marketing, dalla generazione di lead al growth hacking, il libro esplora concetti come chatbot, email marketing, CRM, pubblicità, neuromarketing, mobile engagement e employer branding. La visione integrata proposta da De Nobili offre una prospettiva olistica, fornendo agli imprenditori gli strumenti necessari per sviluppare strategie di marketing coerenti ed efficaci.

Il primo manuale operativo per Consulenti di Web Marketing

Alessandro Mazzù, nel suo “Il primo manuale operativo per Consulenti di Web Marketing,” affronta le sfide specifiche che i consulenti di marketing digitale devono affrontare nel loro lavoro quotidiano. Ottima risorsa pratica per chi lavora o desidera lavorare come freelancer nel settore del digital marketing.

Una delle principali sfide per i professionisti del settore è la consulenza organizzata, dall’elaborazione di un brief alla stesura di preventivi accurati. Il manuale guida il lettore passo dopo passo attraverso queste complesse procedure, offrendo consigli pratici su come diventare un consulente di marketing digitale di successo. Attraverso esempi concreti e approfondimenti dettagliati, Mazzù fornisce le competenze e gli strumenti necessari per navigare con successo nel mondo del digital marketing, aiutando i consulenti a costruire e gestire in modo efficiente la propria attività.

Quanto si guadagna con il digital marketing?

Adesso la domanda fatidica: quanto si può guadagnare nel campo del digital marketing e quali sono le posizioni più remunerative? Nonostante gli esperti di questo settore siano altamente richiesti, se ti chiedi ancora perché dovresti considerare una carriera nel digital marketing, bhe sappi che c’è un motivo in più: i salari competitivi, e non solo per i dirigenti. Ecco cinque ruoli con ottimi guadagni:

  1. Responsabile E-commerce: Gestire i negozi online dei clienti può garantire uno stipendio medio annuo compreso tra i 30.000 e i 45.000 €.
  2. Responsabile dei Social Media: Amministrare gli account social media dei clienti può generare un guadagno medio lordo di 35.000 € all’anno.
  3. Specialista di Marketing Digitale: In Italia, gli specialisti di marketing digitale guadagnano in media circa 30.000 € all’anno, mentre quelli più esperti possono superare anche i 50.000 €.
  4. Data Scientist: Raccogliere e studiare dati può pagare mediamente 39.000 € lordi all’anno.

Uno dei motivi per cui questo tipo di lavoro è pagato bene è che non tutti possiedono le skill digitali per poterlo svolgere. Infatti in Italia, solo il 25% della popolazione possiede le competenze digitali necessarie per affrontare le sfide del mondo del lavoro digitale. Il 42% degli italiani compresi tra i 16 e i 74 anni ha almeno competenze digitali di base. Tuttavia, solo il 3,6% di questa fascia di età si specializza nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Sorprendentemente, solo l’1,3% dei laureati italiani opta per discipline legate alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Digital marketing, esempi da seguire

Parlando di case study di successo nel marketing, Amazon emerge come un brand imprescindibile. Amazon è onnipresente quando si parla di acquisti online al punto che quasi tutti hanno comprato qualcosa su questa piattaforma almeno una volta nella loro vita. La preferenza per Amazon spesso deriva dalla sua comodità nell’offrire confronti tra prodotti, recensioni utenti e soluzioni personalizzate basate su prezzo, qualità o compromesso. Per comprendere il successo di Amazon nei risultati di ricerca, basta cercare un prodotto online per notare la sua presenza garantita in cima alla lista.

Attraverso strategie di affiliazione e la SEO, Amazon offre a proprietari di siti e blog l’opportunità di guadagnare, permettendo loro di ottenere una percentuale su ogni acquisto effettuato tramite i link presenti sulle loro piattaforme.

Un altro brand di successo è Westwing, che si focalizza sulla fidelizzazione dei clienti attraverso una comunicazione continua. Utilizzano una strategia distintiva con un pop-up non ignorabile al momento dell’accesso al sito, richiedendo l’inserimento della mail come azione necessaria per navigare. Questa tattica serve a distinguere utenti genuinamente interessati, creando un rapporto più diretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *